Blog: http://Vecuvia.ilcannocchiale.it

Questo blog non è ariano

E' curioso come la Giornata della Memoria coincida con una delle date più importanti della mia vita...attimi pieni di tenerezza che ogni anno ricordo insieme alla persona che li ha vissuti con me.

Dice il saggio agente del Mossad che finalmente, il 27 gennaio, si può ricordare l'ebreo che piace a tutti: la vittima con il completino a righe, parole sue. Il giorno dopo si tornerà a lanciare uova contro le sinagoghe, statene certi.

Pochi mesi fa mi è stata scritta una frase dalla "persona più buona e indifesa al mondo", come amava definirsi (e a pensarci adesso provo nausea, oltre a ridere di tale pagliaccio). Una frase riguardante il mio rifiuto del fascismo e dell'antisemitismo, da lui attribuito semplicemente a un obbligo nei confronti del ramo paterno della mia famiglia:

"E' la tua volontà o... ancora ovviamente.. qualcos'altro....

Sangue?"

Così, finalmente, grazie alla "persona più buona e indifiesa al mondo", ho provato anch'io l'ebbrezza della discriminazione.

Il sangue non si cambia.

Nemmeno l'idiozia umana.

Io ricordo. SEMPRE. Non solo oggi.

Pubblicato il 27/1/2009 alle 0.6 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web